image1 image2 image3 image4 image5

QR Code

QR Code Studiolegalecivile.it

Contatore visite

Visite agli articoli
447167

Tutor: è competente il Foro ove è situato il varco di uscita

TUTOR - MULTE

Con ordinanza 11 giugno 2012, n. 9486, la Corte di Cassazione ha sancito che in tema di competenza per territorio, Giudice competente per proporre opposizione alle sanzioni amministrative irrogate per violazione delle norme sui limiti di velocità delle norme del Codice della strada, ove detta violazione sia stata accertata a mezzo di sistema Tutor,sia quello individuato ai sensi dell'art. 9 c.p.p., secondo il quale se la competenza non può essere determinata in base al luogo di consumazione del reato, è competente il Giudice dell'ultimo luogo in cui sia avvenuta l'azione o l'omissione.

Sicve-Tutor

Ne consegue che è territorialmente competente il Giudice del luogo ove è situata la porta di uscita del sistema di controllo elettronico della velocità.

Il Tutor è infatti idoneo a rilevare non già la velocità istantanea di un veicolo in modalità di luogo e tempo determinati e precisi (cosa a cui provvede l'autovelox), bensì la velocità media dello stesso in un certo tratto di strada che può essere anche compreso in Comuni diversi.

Ricordiamo qui per completezza che solo un anno fa il Giudice di Pace di Casarano con una coraggiosa sentenza 16.9.2011, n. 647 aveva affermato che, data l'oggettiva difficoltà di individuare il Giudice territorialmente competente per le multe irrogate con Tutor, dovesse applicarsi il residuale criterio di competenza del Giudice del luogo di residenza del trasgressore in quanto tale luogo coincide con quello in cui è avvenuta la notificazione.

Attesa la sentenza della Suprema Corte in commento, tale pronuncia del Giudice di Pace purtroppo non trova riscontro nella Giurisprudenza di Cassazione, la quale ha definitivamente chiarito quale sia il Giudice competente per multe irrogate con sistema Tutor.